Pagine

mercoledì 3 febbraio 2016

Vellutata di finocchi e carote

Sfido chiunque a non apprezzare questa fresca e, al contempo, dolce e saporita vellutata; la preferita dai miei figli!!!



Ingredienti
500 g di acqua
350 g di finocchi (1 grande)
250 g di carote (4/5 grandi)
40 g di porro o 1/2 cipolla
30 g di olio evo
1 cucchiaino di dado vegetale o sale 

Mettere le verdure tagliuzzate in una pentola ricoprire con l'acqua, insaporire con sale (o dado) e lasciare cuocere per 20'. Un paio di minuti prima del termine della cottura aggiungere l'olio. Al termine omogeneizzare con un frullatore ad immersione.

lunedì 1 febbraio 2016

Torta al cioccolato e pistacchio di Bronte

Le torte in pasta di zucchero mi hanno un po' stancata, di conseguenza mi sono impegnata nella ricerca di una torta speciale per la combinazione dei sapori che ho valorizzato con la preparazione casalinga di tutte le sue parti.
Per il compleanno del mio papà, nonché mio fornitore ufficiale del prezioso gheriglio, ho presentato a tavola una torta infinitamente golosa grazie al cacao del Pan di Spagna, al cioccolato della glassa, al pistacchio di Bronte della farcitura e ai bignè e cannoli, rigorosamente realizzati da me, a completare degnamente il tutto!!!
Vi serve altro per replicare l'idea???


Ingredienti e procedimento

***
per il Pan di Spagna al cacao
240 g di uova (3 grandi e 2 medie)
240 g di zucchero
140 g di farina 00
70 g di fecola di patate
30 g di cacao amaro

Ho montato uova e zucchero per 20', cioè fino ad ottenere una massa gonfia e spumosa che "scrive", poi, con l'aiuto di una spatola, ho unito pian piano le polveri che avevo setacciato insieme facendo molta attenzione per non smontare la massa... stavolta non ho aggiunto lievito!!!
Ho versato il composto in una tortiera dal diametro di 26 cm e alta 6 cm partendo dall'esterno e procedendo a spirale: così ho evitato che si alzasse la cupoletta!
In forno caldo a 160° per 50'.

***
per la crema pasticciera al pistacchio di Bronte
800 g di latte fresco intero
200 g di panna fresca
200 g di zucchero
200 g di pistacchi pelati
100 g di amido di mais
4 uova

Per prima cosa ho tritato finissimamente i pistacchi cercando di ottenere qualcosa di simile alla pasta di pistacchi: con il Bimby, in due riprese per un massimo di 100 g di frutta secca alla volta: 15'' pian piano fino a vel.8 poi ripetere tre quattro volte 15'' pian piano fino a vel turbo.
Tutti gli ingredienti previsti per la crema, ad eccezione della pasta di pistacchi, nel boccale: 12' 90° vel.4. Unire la pasta di pistacchi, con il Bimby in movimento a vel.4.
Versare in una ciotola con pellicola a contatto e lasciare raffreddare.

***
per la glassa al cioccolato
200 g di cioccolato fondente
100 g di burro
40 g di acqua

Tritare il cioccolato, versare tutto in un pentolino e sciogliere a bagnomaria. Utilizzare dopo un breve raffreddamento.

***
per i cannoli al cacao (10/12 grandi)
200 g di farina 00
80 g di aceto di vino rosso
20 g di strutto
20 g di zucchero
20 g di cacao
20 g di vino alle mandorle
buccia grattugiata di mezza arancia

Lavorare gli ingredienti fino a formare una palla liscia ed omogenea. Lasciare riposare mezz'ora. Tirare una sfoglia sottile, ottenere dei rettangoli con diagonale pari alla lunghezza del cannello di acciaio (necessario per ottenere i cannoli). Avvolgere il rettangolo di pasta attorno al cannello e incollare i lembi con un po' di albume d'uovo. Friggere velocemente in abbondante olio di arachidi.

***
per i bignè (circa 28)
250 g di acqua
150 g di farina 00
100 g di burro a pezzetti
4 uova
1 pizzico di sale

In una casseruola versare l'acqua, il sale, il burro e il pizzico di sale e mettere sul fuoco. Appena l'acqua bolle, togliere dal fuoco e versarvi dentro, tutta in una volta la farina e mescolare bene. Porre di nuovo la pentola sul fornello acceso e cuocere per 10' mescolando di continuo. Spegnere la fiamma e lasciare raffreddare. Incorporare le uova una alla volta mescolando da sotto in su. Lavorare la pasta fin quando diventa liscia e morbida.

Con il Bimby:
nel boccale mettere l'acqua, il sale e il burro: 10' 100° vel.2, unire la farina: 30'' vel.4. Lasciare cuocere per 10' ad apparecchio spento, durante questo intervallo mescolare 5 volte a vel.4.
Lasciare reaffreddare l'impasto, poi unire le uova una alla volta mentre il Bimby è azionato a vel.4, lavorare 30/40'' vel.5.

... in ogni caso...
con l'aiuto di due cucchiaini prelevare porzioni di impasto e poggiarle su una placca ricoperta con carta forno. Cuocere in forno caldo a 180° fino a doratura, circa 20'.

***
per la bagna
200 g di acqua
100 g di zucchero
4 cucchiaini di cacao
mezza bacca di vaniglia spezzettata

Tutto in un pentolino, far bollire fino a ridurre un po'. Filtrare e lasciare raffreddare.

***
per la finitura
granella di pistacchi di Bronte

domenica 29 novembre 2015

Torta ricotta e pere

Per il mio compleanno ho scelto di prepararmi una torta che non avrei potuto giustificare in altre occasioni. Le diverse varianti della ricetta mi occhieggiavano da tempo ma temevo di non soddisfare le aspettative dei miei familiari; per prima cosa, la mancanza di cioccolato lascia esprimere i miei figli verso una preventiva bocciatura, secondariamente, a mio marito non piace la presenza di frutta nei dolci. Nonostante ciò e motivata dal desiderio di soddisfare la mia curiosità e golosità, ho scelto una deliziosa Torta ricotta e pere e, in particolare, la ricetta di "Lucariello" (alla quale ho apportato piccole modifiche) letta su un gruppo Facebook.



Ingredienti

1. Dischi di pasta biscotto
130 g di mandorle pelate tritate finemente
40 g di farina 00
40 g di burro fuso raffreddato
150 g di zucchero a velo
4 uova
1 pizzico di sale

2. Farcia
150 ml di panna fresca montataLavorare
300 g di pere sciroppate
350 g di ricotta fresca
120 g di zucchero a velo
essenza di vaniglia


1. Montare a filo le uova con lo zucchero  e il pizzico di sale. Incorporare  con una spatola il burro e la farina miscelata alle mandorle tritate. Suddividere l'impasto in due stampi rotondi dal diametro di 24 cm, preventivamente imburrati e infarinati. Infornare in forno caldo a 180° e cuocere per 10/15'.

2. Tagliare a dadini le pere sciroppate e lasciarle sgocciolare.
Lavorare la ricotta con lo zucchero e l'essenza di vaniglia. Incorporare delicatamente la panna montata e le pere sciroppate.

3. Con l'aiuto di un anello da pasticceria comporre la torta; regolarlo sulla circonferenza dei dischi di pasta biscotto, posizionandone uno all'interno, versare la crema alla ricotta e adagiare sopra il secondo disco. Premere un po' per livellare la torta e riporre in frigo per tutta una notte.
Dopo il riposo, rimuovere l'anello e cospargere con zucchero a velo.


martedì 3 novembre 2015

Torta Savoia

Oggi mi ha preso il desiderio di preparare una tortina per l'onomastico di mia figlia. Avendo a disposizione solo il pomeriggio ho optato per quella che, in apparenza, mi sembrava la più semplice... è vero che la ricetta non richiede un particolare maestria ma l'esecuzione non mi ha consentito di allontanarmi dalla cucina. La bontà della torta, comunque, mi ha ripagata per l'impegno profuso!!!




Ingredienti
1. Per i dischi pasta biscotto
6 uova
150 g di zucchero a velo
90 g di farina 00
60 g di amido di frumento
10 g di miele

2. per la farcia
200 g di cioccolato fondente 50%
150 g di cioccolato al latte
100 g di nutella

3. per la bagna
60 g di acqua
40 g di rum
15 g di zucchero a velo

4. per la copertura
300 g di cioccolato fondente 70%
50 g di burro
q.b. cioccolato bianco

1.
Accendere il forno a 160°. Separare i tuorli dagli albumi, montare questi ultimi a neve e mettere da parte. Montare i tuorli e lo zucchero, fin quando il composto inizierà a scrivere; unire il miele, poi a cucchiaiate la farina e l'amido setacciati. Infine amalgamare gli albumi avendo cura di non smontare il tutto. Sistemare un foglio di carta forno su una teglia, posizionare sopra il cerchio apribile di una tortiera di 22/24 cm di diametro. Versare all'interno del cerchio un mestolo di impasto, togliere il cerchio e introdurre la teglia nel forno caldo... il cerchio apribile ci è servito per creare dischi di uguale dimensione! Far cuocere per circa 10', finché il disco non apparirà dorato. Ripetere l'operazione fino a esaurimento dell'impasto che sarà sufficiente per ottenere 6 dischi.

2.
Fondere a bagnomaria i 2 cioccolati e la nutella, amalgamare bene.

3.
Versare acqua, zucchero e rum dentro un piccolo pentolino, mettere sul fuoco per sciogliere lo zucchero.

4.
Sciogliere, a bagnomaria, il cioccolato e il burro; amalgamare bene.

Composizione della torta
Al centro di un vassoio sistemare il primo disco di pasta biscotto, spennellare con la bagna al rum, e coprire con 1/4 circa di farcia. Proseguire, quindi, con un secondo disco, spennellare e farcire. Ripetere fino a chiudere con il 5° disco. Io ho composto la torta con 5 dischi e 4 strati di farcia. Versare sulla torta il cioccolato fuso e coprirla completamente. Lasciare solidificare un po' il cioccolato e procedere con le decorazioni con il cioccolato bianco fuso.

domenica 1 novembre 2015

Rame di Napoli

Quest'anno ho preferito dedicarmi alla preparazione delle deliziose rame di Napoli piuttosto che limitarmi a comprarle!!!




Ingredienti
500 g di farina 00
240 g di latte
200 g di zucchero
100 g di burro
75 g di cacao amaro
50 g di miele
50 g di mandorle
3 chiodi di garofano
1/2 cucchiaino di cannella 

330 g di confettura di albicocche

200 g di cioccolato fondente
50 g di burro

pistacchi di Bronte tritati, una manciata

Accendere il forno a 180°.
Polverizzare i chiodi di garofano e le mandorle. Lavorare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo e modellabile. Prelevare pallottole di impasto di circa 50 g, appiattirle un po' e adagiarle su un foglio di carta forno. Schiacciarle al centro con un dito per formare una fossetta. Infornare per 10' in forno già caldo. Appena fuori dal forno, con l'estremità del manico di un coltello schiacciare nuovamente il centro del biscotto, dal momento che la cottura avrà rimpicciolito la fossetta. Lasciare raffreddare. Ammorbidire sul fuoco la confettura e riempire i biscotti.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato e il burro, lasciare intiepidire e con un cucchiaio coprire i biscotti, agitandoli con indice e pollice perché il cioccolato si distribuisca in modo uniforme. Decorare subito con la granella di pistacchi. Lasciare rassodare.

lunedì 12 ottobre 2015

Kuro obi Judan: torta Karate

Cosa mi poteva scuotere dal disinteresse per la cucina di questi ultimi mesi?
La torta per il compleanno di mio figlio!
Da un paio di settimane ha iniziato a frequentare una scuola di Karate; si è immediatamente lasciato affascinare, a casa esegue spesso i Katà che comincia ad imparare, mi racconta dei primi kumitè che affronta e si immagina già con le cinture di alto valore. È stato naturale, quindi, stupirlo con il kimono e la cintura rossa corrispondente al più alto livello del karateka!



Pan di spagna
10 uova (400 g)
400 g di zucchero
230 g di farina 00
170 g di amido di riso
100 ml di acqua
1 bustina di lievito

Crema al cacao
600 ml di latte fresco intero
150 ml di panna fresca
150 g di zucchero
2 uova
75 g di cacao amaro
30 g di amido di riso
30 g di amido di mais

Crema pasticciera
600 ml di latte fresco intero
150 ml di panna fresca
180 g di zucchero
2 tuorli
1 uovo intero
30 g di amido di riso
30 g di amido di mais


Bagna al cacao
400 ml di acqua
4 cucchiai di cacao
4 cucchiai di zucchero
2 caffè

Panna fresca 500 ml

 Pasta di zucchero
1,5 kg bianca
q.b. rossa
q.b. nera

giovedì 2 luglio 2015

Farfalle con pesto di rucola e pomodori secchi

Arrivo a casa con la voglia di pranzare con qualcosa di buono e, soprattutto, nuovo. Fortunatamente la mia dispensa mi offre ottimi spunti. Così la mezz'ora di cui dispongo, prima che arrivi la famiglia, mi consente di preparare un magnifico primo piatto!



Ingredienti per 8 persone
600 g di farfalle
125 g di rucola (pesata già pulita)
75 g di pomodori secchi
50 g di mandorle pelate
100 g di olio evo
parmigiano reggiano grattugiato, a piacere
aceto bianco, per sbollentare i pomodori secchi

Ho messo sul fuoco la pentola per cuocere la pasta e nel frattempo mi sono dedicata alla preparazione del pesto.
Ho lavato i pomodori secchi e li ho sbollentati in acqua e aceto bianco per 2'. Nel cutter ho messo tutti gli ingredienti tranne l'olio che ho versato a filo mentre frullavo il tutto. Ho messo la salsa in una grande insalatiera, stemperato con qualche cucchiaio di acqua di cottura e versato le farfalle portate a cottura. Ho amalgamato bene la pasta al condimento, impiattato  e servito.